Propaganda ed apologia sovversiva o antinazionale
Codice penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251
Codice Penale
Approvato con R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398

LIBRO SECONDO. Dei delitti in particolare - TITOLO PRIMO. Dei delitti contro la personalità dello Stato - CAPO PRIMO. Dei delitti contro la personalità internazionale dello Stato
Articolo 272
Propaganda ed apologia sovversiva o antinazionale
Abrogato

[Chiunque nel territorio dello Stato fa propaganda per la instaurazione violenta della dittatura di una classe sociale sulle altre, o per la soppressione violenta di una classe sociale o, comunque, per il sovvertimento violento degli ordinamenti economici o sociali costituiti nello Stato, ovvero fa propaganda per la distruzione di ogni ordinamento politico e giuridico della società, è punito con la reclusione da uno a cinque anni.

Se la propaganda è fatta per distruggere o deprimere il sentimento nazionale, la pena è della reclusione da sei mesi a due anni. (1)

Alle stesse pene soggiace chi fa apologia dei fatti preveduti dalle disposizioni precedenti.] (2)

 

-----

(1) Il presente comma era stato dichiarato costituzionalmente illegittimo in relazione all'art. 21 Cost. poichè "detta propaganda fa parte esclusivamente del mondo del pensiero e della idealità" (C. cost. 06.07.1966, n. 87).

(2) Il presente articolo è stato abrogato dall'art. 12, L. 24.02.2006, n. 85, con decorrenza dal 28.03.2006.