Vilipendio della Repubblica, delle istituzioni costituzionali e delle forze armate
Codice penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251
Codice Penale
Approvato con R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398

LIBRO SECONDO. Dei delitti in particolare - TITOLO PRIMO. Dei delitti contro la personalità dello Stato - CAPO SECONDO. Dei delitti contro la personalità interna dello Stato
Articolo 290
Vilipendio della Repubblica, delle istituzioni costituzionali e delle forze armate

Chiunque pubblicamente vilipende la Repubblica, le Assemblee legislative o una di queste, ovvero il Governo, o la Corte costituzionale, o l'ordine giudiziario è punito con la multa da euro 1.000 a euro 5.000. (2)

La stessa pena si applica a chi pubblicamente vilipende le Forze armate dello Stato o quelle della liberazione. (1)

-----

(1) Il presente articolo è stato così modificato dall'art. 1, L. 30.07.1957, n. 655.

(2) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 11, L. 24.02.2006, n. 85, con decorrenza dal 28.03.2006. Si riporta di seguito il testo previgente:

"Chiunque pubblicamente vilipende la Repubblica, le Assemblee legislative o una di queste, ovvero il Governo, o la Corte Costituzionale, o l'ordine giudiziario è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni.".