Competenza del pretore
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO PRIMO. Disposizioni generali - TITOLO PRIMO. Degli organi giudiziari - CAPO PRIMO. Del giudice - SEZIONE SECONDA. Della competenza per materia e valore
Articolo 8
Competenza del pretore
Abrogato

[Il pretore è competente per le cause, anche se relative a beni immobili, di valore non superiore a lire cinquanta milioni, in quanto non siano di competenza del giudice di pace. (1)

E' competente, qualunque ne sia il valore: (2)

1) per le azioni possessorie, salvo il disposto dell'articolo 704 , e per le denunce di nuova opera e di danno temuto, salvo il disposto dell'articolo 688, secondo comma;

[2) per le cause relative ad apposizione di termini (951 c.c.) e osservanza delle distanze stabilite dalla legge, dai regolamenti o dagli usi riguardo al piantamento degli alberi e delle siepi];(3)

3) per le cause relative a rapporti di locazione e di comodato di immobili urbani e per quelle di affitto di aziende, in quanto non siano di competenza delle sezioni specializzate agrarie;

[4) per le cause relative alla misura dei servizi del condominio di case]. (3) (4)

-----

(1) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 2 dei DD.LL. 21.06.95, n. 238, 09.08.95, n. 347 nonconvertiti in legge, e dall' art. 2 del D.L. 18.10.95, n. 432 convertito in L. 20.12.95, n. 534 in vigore dal04.01.96, (già modificato dall'art.18, L. 374/91 e dalla L.353/90).

(2) Il presente comma è stato così modificato dalla L. 353/90. Acquistaefficacia dal 30 aprile 1995 come stabilito dai DD.LL. 16.12.93 n.521, 14.02.94 n. 105, 14.04.94 n. 235, 18.06.94 n. 380, 08.08.94 n.493 non convertiti in legge e dal D.L. 7.10.94, n. 571 convertito inlegge 06.12.94 n. 673.

(3) Il presente numero è stato abrogato dall'art. 47, L. 21.11.1991, n. 374.

(4) Il presente articolo, prima sostituito dall'art. 3, L. 26.11.1990, n. 353, è stato abrogato dall'art. 49, D.lgs. 19.02.1998, n. 51 con efficacia dal 02.06.1999.

Vetrina