Divieto di testimoniare
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO SECONDO. Del processo di cognizione - TITOLO PRIMO. Del procedimento davanti al tribunale - CAPO SECONDO. Dell'istruzione della causa - SEZIONE TERZA. Dell'istruzione probatoria - PARAGRAFO OTTAVO. Della prova per testimoni
Articolo 247
Divieto di testimoniare

Non possono deporre il coniuge ancorché separato, i parenti o affini in linea retta e coloro che sono legati a una delle parti da vincoli di affiliazione, salvo che la causa verta su questioni di stato, di separazione personale o relative a rapporti di famiglia. (1)

-----

(1) E' costituzionalmente illegittimo l'art. 247 c.p.c. nella parte in cui "sancisce il divieto di testimoniare per il coniuge ancorché separato, i parenti e affini, in linea retta e coloro che sono legati da vincoli di affiliazione" (C. cost. 23.07.1974, n. 248).