Contumacia del convenuto
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO SECONDO. Del processo di cognizione - TITOLO PRIMO. Del procedimento davanti al tribunale - CAPO SESTO. Del procedimento in contumacia
Articolo 291
Contumacia del convenuto

Se il convenuto non si costituisce e il giudice istruttore rileva un vizio che importi nullità nella notificazione della citazione, fissa all'attore un termine perentorio per rinnovarla. La rinnovazione impedisce ogni decadenza. (2)

Se il convenuto non si costituisce neppure all'udienza fissata a norma del comma precedente, il giudice provvede a norma dell'articolo 171 ultimo comma.

Se l'ordine di rinnovazione della citazione di cui al primo comma non è eseguito, il giudice ordina la cancellazione della causa dal ruolo e il processo si estingue a norma dell'articolo 307, comma terzo. (1)

-----

(1) Il presente articolo è stato così sostituito dall'art. 27, L. 14 .07.1950, n. 581.

(2) Ai sensi dall'art. 46, comma 24, L. 18.06.2009, n. 69 (G.U. 19.06.2009, n. 140, S.O. n. 95), come modificato dall'art. 4, comma 1, n. 42, All. 4, D.Lgs. 02.07.2010, n. 104 (che ha soppresso le parole "amministrativi e") il presente comma si applica anche nei giudizi davanti ai giudici [amministrativi e] contabili.