Querela di falso
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO SECONDO. Del processo di cognizione - TITOLO SECONDO. Del procedimento davanti al giudice di pace
Articolo 313
Querela di falso

Se è proposta querela di falso, [il pretore o] il giudice di pace, quando ritiene il documento impugnato rilevante per la decisione, sospende il giudizio e rimette le parti davanti al tribunale per il relativo procedimento. Può anche disporre a norma dell'articolo 225, secondo comma.

(1) (1bis) (2) (3)

 

-----

(1) La rubrica del Titolo secondo è stata così sostituita dall'art. 69, comma 1, D.Lgs. 19.02.1998, n. 51, con efficacia dal 02.06.1999.

(1bis) La ripartizione interna del Titolo Secondo in Capi è stata soppressa dall'art. 69, comma 2, D.Lgs. 19.02.1998, n. 51 con efficacia dal 02.06.1999, si riporta di seguito l'epigrafe previgente: "CAPO PRIMO. Disposizioni comuni".

(2) Il presente articolo è stato così sostituito, prima dall'art. 33, L. 14.07.1950, n. 581, che ha ratificato il D.Lgs. 05.05.1948, n. 483, e poi dall'art. 24, L. 21.11.1991, n. 374, con decorrenza dal 01.05.1995.

(3) Le parole "il pretore o" sono state soppresse, con efficacia dal 02.06.1999, dall'art. 72, D.Lgs. 19.02.1998, n. 51.

Vetrina