Modalità particolari di trasmissione della notizia di reato
Disposizioni di attuazione del codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 5 agosto 1989, n. 182
Norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale [disposizioni attuative codice procedura penale]
Approvato con D.Lgs. 28.07.1989, n. 271

TITOLO PRIMO. Norme di attuazione - CAPO OTTAVO. Disposizioni relative alle indagini preliminari
Articolo 108 bis
Modalità particolari di trasmissione della notizia di reato

1. Tiene luogo della comunicazione scritta la comunicazione della notizia di reato consegnata su supporto magnetico o trasmessa per via telematica. Nei casi di urgenza, le indicazioni e la documentazione previste dall' articolo 347, commi 1 e 2 , del codice sono trasmesse senza ritardo.

2. Quando la comunicazione è eseguita nelle forme previste dal comma 1, la polizia giudiziaria indica altresì la data di consegna e di trasmissione. (1)

-----

(1) Il presente articolo è stato aggiunto dall' art. 4. D.L. 08.06.1992, n. 306 (G.U. 08.06.1992 n. 133) conv. con modif. dalla L. 07.08.1992, n. 356 (G.U. 07.08.1992 n. 185), recante: "Modifiche urgenti al nuovo codice di procedura penale e provvedimenti di contrasto alla criminalità mafiosa" (testo coordinato in G.U. 15.09.1992 n. 17).



Vetrina