Attività della polizia giudiziaria in mancanza di una condizione di procedibilità
Disposizioni di attuazione del codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 5 agosto 1989, n. 182
Norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale [disposizioni attuative codice procedura penale]
Approvato con D.Lgs. 28.07.1989, n. 271

TITOLO PRIMO. Norme di attuazione - CAPO OTTAVO. Disposizioni relative alle indagini preliminari
Articolo 112
Attività della polizia giudiziaria in mancanza di una condizione di procedibilità

1. La polizia giudiziaria riferisce senza ritardo al pubblico Ministero l'attività di indagine prevista dall'articolo 346 del codice. Se sussistono ragioni di urgenza o si tratta di taluno dei delitti indicati
nell'articolo 407, comma 2, lettera a), numeri da 1) a 6), la comunicazione è data immediatamente anche in forma orale.La documentazione delle attività compiute è prontamente trasmessa al pubblico ministero se questi ne fa richiesta. (1)

-------

(1) Il presente articolo, prima sostituito dall'art. 4 D.L. 08.06.1992, n. 306 (G.U. 08.06.1982 n. 133) conv. con modif. dalla L. 07.08.1992, n. 356 (G.U 07.08.1982. n. 185), recante:"Modifiche
urgenti al nuovo codice di procedura penale e provvedimenti di contrasto alla criminalità mafiosa" (testo coordinato in G.U. 15.09.1992 n. 217), è stato poi così modificato dall'art. 21 L. 08.08.1995 n. 332 recante "Modifiche al Codice di Procedura Penale in tema di semplificazione
dei procedimenti, di misure cautelari e di diritto di difesa". (G.U. 08.08.1995 n. 184).




Vetrina