Procedimento per la restituzione delle cose sequestrate
Codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 ottobre 1988, n. 250
Codice procedura penale
Approvato con D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447

LIBRO TERZO. Prove - TITOLO TERZO. Mezzi di ricerca della prova - CAPO TERZO. Sequestri
Articolo 263
Procedimento per la restituzione delle cose sequestrate

1. La restituzione delle cose sequestrate e` disposta dal giudice con ordinanza se non vi e` dubbio sulla loro appartenenza.  

2. Quando le cose sono state sequestrate presso un terzo la restituzione non puo` essere ordinata a favore di altri senza che il terzo sia sentito in camera di consiglio con le forme previste dall'articolo 127 . 

3. In caso di controversia sulla proprieta` delle cose sequestrate, il giudice ne rimette la risoluzione al giudice civile del luogo competente in primo grado, mantenendo nel frattempo il sequestro. 

4. Nel corso delle indagini preliminari, sulla restituzione delle cose sequestrate il pubblico ministero provvede con decreto motivato (1).  

5. Contro il decreto del pubblico ministero che dispone la restituzione o respinge la relativa richiesta, gli interessati possono propone opposizionesulla quale il giudice provvede a norma dell'articolo 127. 

6. Dopo la sentenza non piu` soggetta a impugnazione, provvede il giudice dell'esecuzione . 

 

-----

(1) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 10, D.Lgs. 14.01.1991, n. 12 (G.U. 16.01.1991, n. 13 ) che ha anche modificato il comma quinto.