Capacità del giudice
Codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 ottobre 1988, n. 250
Codice procedura penale [approvato con D.P.R. 22.09.1988, n.447]

LIBRO PRIMO. Soggetti - TITOLO PRIMO. Giudice - CAPO SESTO. Capacità e composizione del giudice
Articolo 33
Capacità del giudice

1.Le condizioni di capacita` del giudice e il numero dei giudici necessario per costituire i collegi sono stabiliti dalle leggi di ordinamento giudiziario.

2.Non si considerano attinenti alla capacita` del giudice le disposizioni sulla destinazione del giudice agli uffici giudiziari e alle sezioni, sulla formazione dei collegi e sulla assegnazione dei
processi a sezioni, collegi e giudici.

3.Non si considerano altresi` attinenti alla capacita` del giudice ne` al numero dei giudici necessario per costituire l'organo giudicante le disposizioni sull'attribuzione degli affari penali al tribunale collegiale o monocratico. (1)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato così sostituito dall'art. 169, D.Lgs. 19.02.1998, n. 51 (G.U. 20.03.1998, n. 66, S.O. n. 48) con decorrenza dal 02.06.1999. Si riporta, di seguito, il testo originario :

"Capo VI - Capacita` del giudice Art.33 (Capacita` del giudice) - 1. Le condizioni di capacità del giudice e il numero dei giudici necessario per costituire i collegi sono stabiliti dalle leggi di ordinamento giudiziario.

2. Non si considerano attinenti alla capacità del giudice le disposizioni sulla destinazione del giudice agli uffici giudiziari e alle sezioni, sulla formazione dei collegi e sulla assegnazione dei processi a sezioni, collegi e giudici ".

 

 


 

Strumenti e servizi

CERCA UN AVVOCATO
   
Vetrina