Inosservanza dichiarata nell'udienza preliminare
Codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 ottobre 1988, n. 250
Codice procedura penale
Approvato con D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447

LIBRO PRIMO. Soggetti - TITOLO PRIMO. Giudice - CAPO SESTO BIS. Provvedimenti sulla composizione collegiale o monocratica del tribunale
Articolo 33 Sexies
Inosservanza dichiarata nell'udienza preliminare

1. Se nell'udienza preliminare il giudice ritiene che per il reato deve procedersi con citazione diretta a giudizio pronuncia, nei casi previsti dall'articolo 550, ordinanza di trasmissione degli atti al pubblico ministero per l'emissione del decreto di citazione a giudizio a norma dell'articolo 552.

2. Si applicano le disposizioni previste dagli articoli 424, commi 2 e 3, 553 e 554. (1)

 

-----

(1) Il presente articolo prima aggiunto dall'art. 169, D.lgs. 19.02.1998, n. 51 (G.U. 20.03.1998, n. 66, S.O. n. 48) è stato poi così sostituito dall'art. 47, L. 16.12.1999, n. 479 (G.U. 18.12.1999, n. 296). Si riporta di seguito il testo originario:

"Art. 33.sexies. Inosservanza dichiarata nell'udienza preliminare. 1. Se nell'udienza preliminare il giudice ritiene che il reato appartiene alla cognizione del tribunale in composizione monocratica, pronuncia ordinanza e contestuale decreto di citazione a giudizio a norma dell'articolo 555, disponendo la trasmissione degli atti al pubblico ministero.

2. Si applicano le disposizioni previste dagli articoli 424 commi 2 e 3, 557, 558 e 559."

 

 

 

 



 

Vetrina