Reati commessi dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dai Ministri
Costituzione della Repubblica
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 27 dicembre 1947, n. 298
Costituzione della Repubblica Italiana [Costituzione della Repubblica Italiana]
Approvata dall'Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947, promulgata dal Capo provvisorio dello Stato il 27 dicembre 1947

PARTE SECONDA Ordinamento della Repubblica - TITOLO TERZO Il Governo - SEZIONE PRIMA Il Consiglio dei ministri
Articolo 96
Reati commessi dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dai Ministri
(Rubrica non ufficiale)

Il Presidente del Consiglio dei ministri ed i ministri, anche se cessati dalla carica, sono sottoposti, per i reati commessi nell'esercizio delle loro funzioni, alla giurisdizione ordinaria, previa autorizzazione del Senato della Repubblica o della Camera dei deputati, secondo le norme stabilite con legge costituzionale. (1)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato cosi` sostituito dalla legge costituzionale 16 gennaio 1989, n.1 (Gazzetta ufficiale n.13 del 17 gennaio 1989).

 

Vetrina