APPALTI PUBBLICI

Cgue: Italia bocciata per l'esclusione delle società semplici dagli appalti pubblici

30 Gennaio 2013

Cgue - Ordinanza C-502/11

Società semplici ammesse alle procedure di appalto. Il diritto dell’Unione sull’aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori (articolo 6 della direttiva 93/37/CEE, modificato dalla direttiva 2001/78/CE), infatti, osta ad una normativa nazionale che vieta a una società semplice, qualificabile come «imprenditore», di partecipare alle gare d’appalto esclusivamente a causa della sua forma giuridica. Parole della Corte di giustizia dell’Ue, ordinanza C-502/11
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati