COLPA MEDICA

Non basta consigliare un'altra struttura, il medico deve impegnarsi

11 Aprile 2012

Corte di cassazione - Sezione IV penale - Sentenza 11 aprile 2012 n. 13547

“Anche se non può erogare la prestazione richiesta”, il medico deve prodigarsi facendo “tutto quello che è nelle sue capacità per la salvaguardia l'integrità del paziente”. Non basta, dunque, semplicemente consigliare al paziente una diversa struttura, “omettendo di inquadrare la situazione clinica e, quindi, di consentire ai sanitari successivi di avvalersi di una valutazione specialistica”, nella specie odontoiatrica. La Corte di cassazione, sentenza 13547/2012, ha convalidato la responsabilità ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati