INGIURIA E DIFFAMAZIONE

Reato apostrofare le donne con offese sessiste

31 Gennaio 2013

Corte di cassazione - Sezione V penale - Sentenza 31 gennaio 2013 n. 5070

Vietato dire ad una donna sei una “zoccola”. La Suprema Corte, sentenza 5070/2103, registra con amarezza che 'qualunque sia il ceto sociale di appartenenza, qualunque sia il grado di istruzione, qualunque sia la natura della discussione, l'uomo di norma non accusa la sua avversaria donna di dire il falso, di essere una imbrogliona, di sopravalutarsi - tutte accuse nella specie più pertinenti all'oggetto della discussione - ma di essere una puttana o una zoccola - offese del tutto inconferenti rispetto ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati