DIFFAMAZIONE

In politica, dare del “dilettante allo sbaraglio” non è diffamazione

Corte di cassazione - Sezione VI penale - Sentenza 14 febbraio 2013 n. 7421

Dire a un politico sei 'un dilettante allo sbaraglio, un turista della politica, un giocoliere della politica', non è una offesa. Lo sottolinea la Cassazione, con la sentenza 7421/2013, spiegando che si tratta di giudizi leciti, anche se 'mordaci', che mettono 'in discussione non già la dignità' di una persona, ma 'la professionalità nell'esercizio di un ruolo politico'
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati

Strumenti e servizi

CERCA UN AVVOCATO
   
Vetrina