ABUSO D’UFFICIO

Nessun illecito per il sindaco che riserva la strada per il proprio parcheggio

18 Ottobre 2013

Corte di cassazione - Sezione VI penale - Sentenza 18 ottobre 2013 n. 42849

Non commette il reato d’abuso il sindaco che con la moglie, ex sindaco, fa uso di una strada pubblica per fini privati, parcheggiandovi le proprie autovetture e rendendola di fatto impraticabile al transito pedonale di tutti i cittadini, attraverso l’apposizione di una grossa fioriera (acquistata con impegno di spesa del Comune) su uno degli ingressi del vicolo, per poi parcheggiare le proprie vetture sulla stretta carreggiata stradale. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 42849/2013, ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati