DROGA

Hashish, sì al possesso oltre soglia come antidolorifico

07 Novembre 2013

Corte di cassazione - Sezione VI - Sentenza 7 novembre 2013 n. 44881

Il superamento dei valori soglia nel possesso di sostanze stupefacenti non può automaticamente tradursi nella presunzione del reato di spaccio. Lo ha chiarito la Corte di cassazione, con la sentenza 44881, accogliendo il ricorso di un uomo di 30 anni tetraplegico e “notoriamente tossicodipendente” nella cui abitazione siano rinvenute 127 dosi di hashish usate anche come antidolorifico
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati