MISURE CAUTELARI

Coltivazione di canapa, no alla responsabilità oggettiva del proprietario dell’azienda agricola

03 Dicembre 2013

Corte di cassazione – Sezione III penale – Sentenza 3 dicembre 2013 n. 48120

Illegittimi gli arresti domiciliari per il proprietario di una azienda agricola dove sono state rinvenute 1.070 piante di canapa indiana, se il reale gestore del fondo è il padre, e la coltivazione è iniziata contro la sua volontà. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 48120/2013, riconoscendo le ragioni del figlio ed annullando l’ordinanza cautelare nei suoi confronti. Nella difesa il figlio aveva sostenuto di essere soltanto nominalmente il proprietario dell’azienda per via ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati