LESIONI PERSONALI

Scatta il reato di lesioni per il graffio alla rivale in amore

Corte di cassazione - Sezione V penale - Sentenza 19 dicembre 2013 n. 51393

Anche un semplice graffio configura il reato di lesioni. Lo ha chiarito la Corte di cassazione, con la sentenza 51393/2013, accogliendo il ricorso di una donna, costituitasi parte civile, contro la sentenza di assoluzione, da parte del tribunale di Massa, della sua rivale in amore che durante un alterco le aveva segnato il viso procurandole una prognosi di dieci giorni
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati