Arata e Associati e BMLex ottengono sequestro di siti fake Piquadro

16/07/2019 07:39


I legali di Piquadro s.p.a., l'avvocato Carlo Tremolada, partner dello studio Arata e Associati, e l'avvocato Cristiano Bacchini, partner di BMLex – Studio legale Bacchini Mazzitelli, hanno ottenuto in via cautelare, nell'interesse della società, il sequestro preventivo – mediante cancellazione e/o oscuramento - di alcuni domini fake (registrati a Panama) in danno di Piquadro. La denuncia/querela (depositata alla Polizia Postale di Bologna a integrazione di precedenti denunce) era stata fatta a carico di ignoti che realizzato dei siti riproducenti il logo ed i contenuti del sito ufficiale della società e proponevano al pubblico prodotti Piquadro (che in realtà non venivano poi consegnati) con sconti del tutto irrealistici (70/90%).


Il Giudice per le indagini preliminari di Bologna – a seguito della denuncia e su richiesta del P.M. – ha disposto il sequestro (nella forma dell'oscuramento del web) dei siti falsi denunciati, delegando per l'esecuzione del provvedimento il P.M. e la Polizia Postale. Interessante e innovativo (anche sul piano squisitamente giuridico) è il decreto di sequestro emesso dal GIP, nel quale si ipotizzano a carico degli autori dei siti truffa i reati di sostituzione di persona (art. 494 c.p.) e frode in commercio (515 c.p.).

Vetrina