ROMA, CONVEGNO 8 OTTOBRE

CONVEGNO -
"LOTTA ALLA CORRUZIONE: VOLONTÀ, METODI E STRUMENTI"

07/10/2019 14:22


Si terrà domani (martedì 8 ottobre) a Roma, presso il Parlamentino del CNEL in viale David Lubin 2, la seconda edizione del convegno "Lotta alla corruzione: volontà, metodi e strumenti. Case history e best practice italiane".

L'evento, che si svolgerà tra le 14.30 e le 17.30, è organizzato congiuntamente dal Master Anticorruzione dell'Università di Roma Tor Vergata, dall'associazione non-profit Riparte il Futuro, e dall'azienda 4cLegal, che gestisce piattaforme digitali per l'affidamento e la gestione di incarichi legali.

Tre istituzioni diverse, ma unite dall'impegno nell'affermare principi e strumenti che permettono di adottare attivamente comportamenti virtuosi nei propri ambiti di riferimento. Ci saranno quattro interventi di relatori autorevoli seguiti da un dibattito. Sono attesi più di cento partecipanti, molti provenienti dall'ambiente dei Ministeri dello Stato. Presenta e modera l'iniziativa Daniela Condò, Tutor e Responsabile della Segreteria del Master Anticorruzione.

L'appuntamento si aprirà con i saluti portati a nome del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha voluto fare arrivare il suo endorsement all'iniziativa. I lavori saranno poi aperti da Emiliano Di Carlo, Professore di Economia Aziendale all'Università di Roma Tor Vergata, che parlerà de "La corruzione come deviazione dall'interesse primario dell'azienda e dal bene comune", con un focus sull'importanza del fattore umano nella prevenzione della corruzione. Seguirà l'intervento di Giuliana Gresia, personalità di riferimento dell'ANAC, sul rapporto tra prevenzione della corruzione, reputazione e costruzione attiva di valore. Sarà poi la volta di Alessandro Renna, fondatore e CEO di 4cLegal, che discuterà come la digitalizzazione può funzionare da presidio anticorruzione nel campo dell'affidamento degli incarichi legali, e presenterà insieme al Professor Tommaso Ventre (rappresentante Anutel e docente dell'Università Vanvitelli di Caserta) il Protocollo d'Intesa sul Mercato Legale 4.0 – un documento che è stato da poco lanciato e ha l'ambizione di affermare un nuovo paradigma di mercato legale basato su trasparenza, tracciabilità, apertura, concorrenza e professionalità. Chiuderà Federico Anghelé di Riparte il Futuro: sul tavolo, in quest'ultimo caso, la richiesta di una legge in materia di lobbying per la difesa delle decisioni pubbliche dal rischio di corruzione.

Vetrina