Gli advisors nella ristrutturazione del debito di CFT società cooperativa

15/11/2019 15:14



Il Tribunale di Firenze, con provvedimento del 16 ottobre ha omologato l'accordo di ristrutturazione dei debiti presentato da CFT soc. coop., primaria realtà operante nel campo della logistica e dei trasporti. L'accordo consente il rilancio della società e il salvataggio di quasi 2000 posti di lavoro.

L'operazione, particolarmente complessa, è fondata tra l'altro sull'emissione di strumenti finanziari partecipativi, con impegni alla sottoscrizione da parte di terzi già raccolti per oltre 43 milioni di euro, su una transazione fiscale già perfezionata che riporta in termini di sostenibilità il debito tributario; nonché su ulteriori accordi per lo stralcio e la dilazione dei debiti, il mantenimento dei fidi necessari all'operatività corrente, e la rimodulazione dei rapporti sia attivi che passivi, già perfezionati con oltre 150 tra creditori e stakeholders, ivi incluse le banche creditrici MPS, BPM, Intesa, Banca di Pisa e Fornacette, VIVAL, Banca di Cambiano, Banca Etica e MPS Leasing & Factoring - queste ultime assistite da Gatti Pavesi Bianchi, con un team guidato dal Partner Luca Faustini , coadiuvato dall'Avv. Chiara Marrama. L' operazione di ristrutturazione è in corso di attuazione mediante, tra l'altro, lo snellimento della governance con l'adozione del sistema dualistico.

Per la negoziazione del complesso fascio di accordi volti alla ristrutturazione, nonché per tutti i profili concorsuali, societari e di riforma della governance, CFT è stata assistita da Tombari D'Angelo e Associati quale advisor legale, con un team guidato dal Prof. Avv. Francesco D'Angelo, coadiuvato dagli Avv.ti Eugenia Tognocchi e Gaia Gori. Il piano è stato redatto con l'assistenza di KPMG Advisory, con un team coordinato dal Partner Lorenzo Nosellotti coadiuvato dal Senior Manager Luigi Tolomei. Per la transazione fiscale sono stati incaricati gli studi Miccinesi e Associati, con il Prof. Avv. Marco Miccinesi e gli Avv.ti Mario D'Esposito e Francesco Pedaccini, e Laroma Jezzi & Partners, con il Prof. Avv. Philip Laroma Jezzi e l'Avv. Marco Bordin; mentre gli aspetti giuslavoristici sono stati seguiti dallo Studio Legale Pinto, con gli Avv.ti Gianluca Pinto e Chiara Baracchi.

L'attestazione della complessa operazione di ristrutturazione è stata rilasciata dal Dott. Lorenzo Galeotti Flori.

Vetrina