Nasce Briarwood Landini S.r.l.,
l'alleanza internazionale fra Landini e Briarwood Products Ltd. - Gli advisor coinvolti.

05/05/2020 13:55


Castelnovo Sotto (RE), 5 maggio 2020 – Gruppo Landini, fondato a Reggio Emilia operante nel settore della produzione e commercializzazione di lastre in fibrocemento, coperture metalliche, edilizia e depurazione, annuncia il perfezionamento dell'accordo strategico con il Gruppo Briarwood Products Ltd, leader del mercato britannico nella commercializzazione delle lastre in fibrocemento e partner da oltre 20 anni della Landini.


L'accordo prevede la costituzione di una nuova società, Briarwood Landini S.r.l., con sede a Castelnovo Sotto, partecipata dai due Gruppi industriali con l'ambizione di diventare leader internazionale nei settori delle lastre in fibrocemento, inox ed edilizia. Le attività produttive continueranno ad essere svolte a Castelnovo Sotto, nella sede storica della Landini, con l'impiego di tutti i dipendenti attualmente in forza al Gruppo Landini.


Numerosi gli advisor della complessa operazione di aggregazione societaria.


Gruppo Landini è stato assistito da Guido Prati e Francesca Baldi, entrambi senior partner di Baldi & Partners, con Sara Mandelli e Ilaria Ballabeni per il team legal e Giovanni Bevivino per il team tax; e da Baldi Finance, per l'attività negoziale, societaria e legale dell'operazione e da Eugenio Ruozzi nel ruolo di temporary manager.


Briarwood Group è stato assistito per tutta l'attività di due diligence, societaria e legale dell'operazione dallo studio Masotti Cassella con un team guidato dai partner Luca Masotti, per la parte legal con Anne Moutardier e Barbara Bertini e da Francesca Masotti, per i profili tax, con Matteo Castronovo.


Briarwood Landini S.r.l. ha un capitale sociale di euro 4.000.000,00 ed è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da Marisa Mattace, Presidente del Consiglio di Amministrazione; Oliver Wyndham Janes, Amministratore delegato; e dai consiglieri David Alan Langley Bunker, Guido Prati e Nicoletta Gelmini.

Vetrina