Diritti derivanti dall'esecuzione dei miglioramenti
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice civile. [codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO QUARTO. Delle obbligazioni - TITOLO TERZO. Dei singoli contratti - CAPO SESTO. Della locazione - SEZIONE TERZA. Dell'affitto - PARAGRAFO SECONDO. Dell'affitto di fondi rustici
Articolo 1633
Diritti derivanti dall'esecuzione dei miglioramenti
Abrogato

[Il locatore che ha eseguito i miglioramenti ha diritto di aumentare il fitto in proporzione dell'incremento del reddito fondiario che ne e' derivato, tenuto conto degli eventuali contributi dello Stato o di enti pubblici, con decorrenza dal tempo in cui l'incremento si e' verificato.

L'affittuario che ha eseguito i miglioramenti ha diritto a un'indennita' corrispondente all'aumento di valore conseguito dal fondo e sussistente alla fine dell'affitto. L'indennita' non puo' essere superiore al quarto dell'ammontare complessivo del corrispettivo per l'intera durata dell'affitto.

Il giudice, con riguardo alle condizioni economiche del locatore, puo' disporre il pagamento rateale dell'indennita', ordinando, se del caso, la prestazione di idonee garanzie. Salvo diverso accordo delle parti, il pagamento non puo' essere frazionato per un tempo eccedente i dieci anni.]

(1)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato abrogato dall'art. 29 L. 11.02.1971 n. 11.

 

Vetrina