Conservazione delle scritture contabili
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice civile [Codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO QUINTO. Del lavoro - TITOLO SECONDO. Del lavoro nell'impresa - CAPO TERZO. Delle imprese commerciali e delle altre imprese soggette a registrazione - SEZIONE TERZA. Disposizioni particolari per le imprese commerciali - PARAGRAFO SECONDO. Delle scritture contabili
Articolo 2220
Conservazione delle scritture contabili

Le scritture devono essere conservate per dieci anni dalla data dell'ultima registrazione.

Per lo stesso periodo devono conservarsi le fatture, le lettere e i telegrammi ricevuti e le copie delle fatture, delle lettere e dei telegrammi spediti.

Le scritture e documenti di cui al presente articolo possono essere conservati sotto forma di registrazioni su supporti di immagini, sempre che le registrazioni corrispondano ai documenti e possano in ogni momento essere rese leggibili con mezzi messi a disposizione dal soggetto che utilizza detti supporti. (1)

------

(1) Il presente comma è stato aggiunto dall' art. 7 bis D.L. 10.06.94, n. 357.

Vetrina