Prescrizione di tre anni
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice civile. [codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO SESTO. Della tutela dei diritti - TITOLO QUINTO. Della prescrizione e della decadenza - CAPO PRIMO. Della prescrizione - SEZIONE QUARTA. Del termine della prescrizione - PARAGRAFO TERZO. Delle prescrizioni presuntive
Articolo 2956
Prescrizione di tre anni

Si prescrive in tre anni il diritto:

1) dei prestatori di lavoro, per le retribuzioni corrisposte a periodi superiori al mese; (1)

2) dei professionisti, per il compenso dell'opera prestata e per il rimborso delle spese correlative;

3) dei notai, per gli atti del loro ministero;

4) degli insegnanti, per la retribuzione delle lezioni impartite a tempo più lungo di un mese.

 

-----

(1) E' costituzionalmente illegittimo l'art. 2956 n. 1 nella parte in cui consente che la prescrizione del diritto alla retribuzione decorra durante il rapporto di lavoro (C.cost.10.06.1966, n. 63).

Vetrina