Riconoscimento dei figli nati fuori del matrimonio
Disposizioni di attuazione del codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 17 aprile 1942, n. 91
Disposizioni per l'attuazione del codice civile e disposizioni transitorie [disposizioni attuative codice civile]
Approvate con R.D. 30 marzo 1942, n. 318

CAPO SECONDO. Disposizioni transitorie - SEZIONE PRIMA. Disposizioni relative al libro 1
Articolo 122
Riconoscimento dei figli nati fuori del matrimonio
(Rubrica non ufficiale)

Le disposizioni del codice relative al riconoscimento dei figli nati fuori del matrimonio  si applicano anche ai figli nati o concepiti prima dell'1 luglio 1939.

Il riconoscimento di figli nati fuori del matrimonio, compiuto prima di tale data fuori dei casi in cui era ammesso secondo le leggi anteriori, non può essere annullato, se al momento in cui fu fatto concorrevano le condizioni per cui sarebbe ammissibile secondo le disposizioni del codice.

Tale riconoscimento vale anche agli effetti delle successioni aperte prima dell'1 luglio 1939, purché i diritti successori del figlio non siano stati esclusi con sentenza passata in giudicato o non sia intervenuta transazione tra le parti interessate o non siano trascorsi tre anni dall'apertura della successione senza che il figlio abbia fatto valere alcuna ragione ereditaria sui beni della successione.

(1) (2)

 

-----

(1) Ai sensi dall'art. 1, comma 11, L. 10.11.2012, n. 219 con decorrenza dal 01.01.2013, nel Codice Civile le parole "figli legittimi" e "figli naturali", ovunque ricorrono, sono sostituite dalla parole "figli".

(2) La parola “naturali” nel rubrica e nel testo del presente articolo è stata sostituita dalle seguenti “nati fuori del matrimonio” dall'art. 96 D.Lgs. 28.12.2013, n. 154 con decorrenza dal 07.02.2014.

 

Vetrina