Assegno ai figli nati fuori del matrimonio non riconoscibili
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice civile [Codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO SECONDO. Delle successioni - TITOLO TERZO. Delle successioni testamentarie - CAPO TERZO. Della capacità di ricevere per testamento
Articolo 594
Assegno ai figli nati fuori del matrimonio non riconoscibili

Gli eredi, i legatari e i donatari sono tenuti, in proporzione a quanto hanno ricevuto, a corrispondere ai figli nati fuori del matrimonio di cui all'art. 279, un assegno vitalizio nei limiti stabiliti dall'art. 580, se il genitore non ha disposto per donazione o testamento in favore dei figli medesimi. Se il genitore ha disposto in loro favore, essi possono rinunziare alla disposizione e chiedere l'assegno.

(1) (2) (3)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato così sostituito dall'art.  195 L. 19.05.1975, n. 151.

(2) Ai sensi dall'art. 1, comma 11, L. 10.11.2012, n. 219 con decorrenza dal 01.01.2013, nel Codice Civile le parole "figli legittimi" e "figli naturali", ovunque ricorrono, sono sostituite dalla parole "figli".

(3) La parola "naturali" nella rubrica e nel testo del presente articolo è stata sostituita dalle seguenti "nati fuori del matrimonio" dall'art. 83 D.Lgs. 28.12.2013, n. 154 con decorrenza dal 07.02.2014. 

Vetrina