Soggetti tenuti alla collazione
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice civile. [codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO SECONDO. Delle successioni - TITOLO QUARTO. Della divisione - CAPO SECONDO. Della collazione
Articolo 737
Soggetti tenuti alla collazione

I figli  e i loro discendenti  ed il coniuge che concorrono alla successione devono conferire ai coeredi tutto ciò che hanno ricevuto dal defunto per donazione direttamente o indirettamente, salvo che il defunto non li abbia da ciò dispensati.

La dispensa da collazione non produce effetto se non nei limiti della quota disponibile.

(1) (2)

 

-----

(1) Ai sensi dall'art. 1, comma 11, L. 10.11.2012, n. 219 con decorrenza dal 01.01.2013, nel Codice Civile le parole "figli legittimi" e "figli naturali", ovunque ricorrono, sono sostituite dalla parole "figli".

(2) Il presente articolo prima sostituito dall'art. 201 L. 19.05.1975 n. 151 è stato così modificato dall'art. 87, D.lgs.28.12.2013,n. 154.

 

Vetrina