Turbamento di funzioni religiose del culto di una confessione religiosa
Codice penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251
Codice penale [codice penale]
Approvato con R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398

LIBRO SECONDO. Dei delitti in particolare - TITOLO QUARTO. Dei delitti contro il sentimento religioso e contro la pietà dei defunti - CAPO PRIMO. Dei delitti contro le confessioni religiose
Articolo 405
Turbamento di funzioni religiose del culto di una confessione religiosa

Chiunque impedisca o turba l'esercizio di funzioni, cerimonie o pratiche religiose del culto di una confessione religiosa, le quali si compiano con l'assistenza di un ministro del culto medesimo o in un luogo destinato al culto, o in un luogo pubblico o aperto al pubblico, è punito con la reclusione fino a due anni. (1)

Se concorrono fatti di violenza alle persone o di minaccia, si applica la reclusione fino a tre anni. (2) (3)

-----

(1) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 9, L. 24.02.2006, n. 85, con decorrenza dal 28.03.2006. Si riporta di seguito il testo previgente:

" Chiunque impedisca o turba l'esercizio di funzioni, cerimonie o pratiche religiose del culto cattolico, le quali si compiano con l'assistenza di un ministro del culto medesimo o in un luogo destinato al culto, o in un luogo pubblico o aperto al pubblico, è punito con la reclusione fino a due anni.".

(2) La rubrica del presente articolo è stata così modificata dall'art. 9, L. 24.02.2006, n. 85, con decorrenza dal 28.03.2006. Si riporta di seguito il testo previgente:

"Turbamento di funzioni religiose del culto cattolico".

(3) La rubrica del capo cui il presente articolo appartiene è stata così sostituita dall'art. 10, L. 24.02.2006, n. 85, con decorrenza dal 28.03.2006. Si riporta di seguito il testo previgente:

"Dei delitti contro la religione dello Stato e i culti ammessi".

Vetrina