Avvelenamento di acque o di sostanze alimentari
Codice penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251
Codice penale [codice penale]
Approvato con R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398

LIBRO SECONDO. Dei delitti in particolare - TITOLO SESTO. Dei delitti contro l'incolumità pubblica - CAPO SECONDO. Dei delitti di comune pericolo mediante frode
Articolo 439
Avvelenamento di acque o di sostanze alimentari

Chiunque avvelena acque o sostanze destinate all'alimentazione, prima che siano attinte o distribuite per il consumo, è punito con la reclusione non inferiore a quindici anni.

Se dal fatto deriva la morte di alcuno, si applica l'ergastolo; e nel caso di morte di più persone, si applica la pena di morte. (1) (2)

-----

(1) La pena di morte è stata soppressa e sostituita con l'ergastolo dal D.Lgs.Lgt. 10.08.1944, n. 224 e dal D.Lgs. 22.01.1948, n. 21.

(2) La condanna definitiva per questo delitto nel settore degli oli di oliva vergini comporta le sanzioni accessorie di cui all’art. 15, L. 14.01.2013, n. 9, recante norme sulla qualità e la trasparenza della filiera degli oli di oliva vergini, in vigore dal 01.02.2013.

Vetrina