Pena accessoria
Codice penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251
Codice penale [codice penale]
Approvato con R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398

LIBRO SECONDO. Dei delitti in particolare - TITOLO UNDICESIMO. Dei delitti contro la famiglia - CAPO TERZO. Dei delitti contro lo stato di famiglia
Articolo 569
Pena accessoria

La condanna pronunciata contro il genitore per alcuno dei delitti preveduti da questo capo importa la perdita della responsabilità genitoriale o della tutela legale. (4)

(1) (2) (3) 

 

-----

(1) La tutela legale, citata nel presente articolo, è stata soppressa dal R.D.L. 20.01.1944, n. 25.

(2) E' costituzionalmente illegittimo l'articolo 569 del codice penale, nella parte in cui stabilisce che, in caso di condanna pronunciata contro il genitore per il delitto di alterazione di stato, previsto dall'articolo 567, secondo comma, del codice penale, consegua di diritto la perdita della potestà genitoriale, così precludendo al giudice ogni possibilità di valutazione dell'interesse del minore nel caso concreto (C. cost. 23.02.2012, n. 31).

(3) E' costituzionalmente illegittimo l’articolo 569 del codice penale, nella parte in cui stabilisce che, in caso di condanna pronunciata contro il genitore per il delitto di soppressione di stato, previsto dall’articolo 566, secondo comma, del codice penale, consegua di diritto la perdita della potestà genitoriale, così precludendo al giudice ogni possibilità di valutazione dell’interesse del minore nel caso concreto (C. cost. 23.01.2013, n. 7).

(4) Le parole “potestà dei genitori” del presente comma sono state sostituite dalle seguenti “responsabilità genitoriale” dall'art. 93, D.Lgs. 28.12.2013, n. 154 con decorrenza dal 07.02.2014. 

Vetrina