Circostanze aggravanti. Ergastolo
Codice penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251
Codice penale [codice penale]
Approvato con R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398

LIBRO SECONDO. Dei delitti in particolare - TITOLO DODICESIMO. Dei delitti contro la persona - CAPO PRIMO. Dei delitti contro la vita e l'incolumità individuale
Articolo 576
Circostanze aggravanti. Ergastolo

Si applica la pena dell'ergastolo se il fatto preveduto dall'articolo precedente è commesso: (4)

1) col concorso di taluna delle circostanze indicate nel n. 2 dell'articolo 61;

2) contro l'ascendente o il discendente, quando concorre taluna delle circostanze indicate nei numeri 1 e 4 dell'articolo 61 o quando è adoperato un mezzo venefico o un altro mezzo insidioso ovvero quando vi è premeditazione;

3) dal latitante, per sottrarsi all'arresto, alla cattura o alla carcerazione ovvero per procurarsi i mezzi di sussistenza durante la latitanza;

4) dall'associato per delinquere, per sottrarsi all'arresto, alla cattura o alla carcerazione;

5) in occasione della commissione di taluno dei delitti previsti dagli articoli 572, 583-quinquies, 600-bis, 600-ter, 609-bis, 609-quater e 609-octies; (2)

5.1) dall'autore del delitto previsto dall'articolo 612-bis nei confronti della stessa persona offesa; (3)

5-bis) contro un ufficiale o agente di polizia giudiziaria, ovvero un  ufficiale  o  agente  di  pubblica sicurezza, nell'atto o a causa dell'adempimento delle funzioni o del servizio. (1)

E' latitante, agli effetti della legge penale, chi si trova nelle condizioni indicate nel n. 6 dell'articolo 61.

(5)

 

-----

(1) Il presente numero è stato aggiunto dall'art. 1, D.L. 23.05.2008, n. 92, come modificato dall'allegato alla L. 24.07.2008, n. 125, con decorrenza dal 26.07.2008.

(2) Il presente numero prima sostituito dall'art. 1, D.L. 23.02.2009, n. 11 con decorrenza dal 25.02.2009, poi dall'art. 4, L. 01.10.2012, n. 172 con decorrenza dal 23.10.2012, è stato poi così dall'art. 12, comma 2, L. 19.07.2019, n. 69, con decorrenza dal 09.08.2019. Si riporta di seguito il testo previgente:

"5) in occasione della commissione di taluno dei delitti previsti dagli articoli 572, 600-bis, 600-ter, 609-bis, 609-quater e 609-octies;".

(3) Il presente numero è stato inserito dall'art. 1, D.L. 23.02.2009, n. 11, così come modificato dall'allegato alla legge di conversione, L. 23.04.2009, n. 38, con decorrenza  dal 25.04.2009.

(4) Il presente alinea è stato così modificato dall'art. 4, L. 01.10.2012, n. 172 con decorrenza dal 23.10.2012. Si riporta di seguito il testo previgente:

"Si applica la pena di morte se il fatto preveduto dall'articolo precedente è commesso: ".

(5) La rubrica del presente articolo è stata così modificata dall'art. 4, L. 01.10.2012, n. 172, con decorrenza dal 23.10.2012. Si riporta di seguito il testo previgente: "Circostanze aggravanti. Pena di morte".

 

Vetrina