Decisione sull'impugnazione per nullità
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile. [codice procedura civile]
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO QUARTO. Dei procedimenti speciali - TITOLO OTTAVO. Dell'arbitrato - CAPO QUINTO. Delle impugnazioni
Articolo 830
Decisione sull'impugnazione per nullità

La corte d'appello decide sull'impugnazione per nullita' e, sel'accoglie, dichiara con sentenza la nullita' del lodo. Se il vizioincide su una parte del lodo che sia scindibile dalle altre,dichiara la nullita' parziale del lodo.

Se il lodo e' annullato per i motivi di cuiall'articolo 829, commi primo, numeri 5), 6), 7), 8), 9), 11) o12), terzo, quarto o quinto, la corte d'appello decide lacontroversia nel merito salvo che le parti non abbiano stabilitodiversamente nella convenzione di arbitrato o con accordosuccessivo. Tuttavia, se una delle parti, alla data dellasottoscrizione della convenzione di arbitrato, risiede o ha lapropria sede effettiva all'estero, la corte d'appello decide lacontroversia nel merito solo se le parti hanno cosi' stabilitonella convenzione di arbitrato o ne fanno concorde richiesta.

Quando la corte d'appello non decide nelmerito, alla controversia si applica la convenzione di arbitrato,salvo che la nullita' dipenda dalla sua invalidita' oinefficacia.

Su istanza di parte anche successiva allaproposizione dell'impugnazione, la corte d'appello puo' sospenderecon ordinanza l'efficacia del lodo, quando ricorrono gravi motivi.(1)

-----

(1) Il presente articolo è stato così sostituito,prima dalla L. 05 01 1994, n. 25e poi dall'art. 24 D.Lgs. 02.02.2006,n. 40, con decorrenza dal 02.03.2006. Si riporta di seguito iltesto previgente:

"La corte d'appello, quando accoglie l'impugnazione, dichiaracon sentenza la nullità del lodo; qualora il vizio incidasoltanto su una parte del lodo che sia scindibile dalle altre,dichiara la nullità parziale del lodo.

Salvo volontà contraria di tutte le parti, la corte diappello pronuncia anche sul merito se lacausa è in condizione di essere decisa, ovvero rimette conordinanza la causa all' istruttorese per la decisione del merito è necessaria una nuovaistruzione.

In pendenza del giudizio, su istanza di parte, la corted'appello può sospendere con ordinanza l'esecutorietàdel lodo."


Vetrina