Istanza di conciliazione
Disposizioni di attuazione del codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 dicembre 1941, n. 302
Disposizioni per l'attuazione del codice di procedura civile e disposizioni transitorie [disposizioni attuative codice procedura civile]
Approvate con R.D. 18 dicembre 1941, n. 1368

TITOLO TERZO. Del processo di cognizione - CAPO PRIMO. Del procedimento davanti al giudice di pace
Articolo 68
Istanza di conciliazione

L'istanza di conciliazione in sede non contenziosa può essere proposta al conciliatore con ricorso o verbalmente.

Se l'istanza è proposta con ricorso, il conciliatore fa invitare dal cancelliere le parti a comparire davanti a lui in un giorno e in un'ora determinati per cercare di conciliarle .

Se è proposta verbalmente, il conciliatore redige di essa processo verbale e dà la disposizione di cui al comma precedente. (1) (2)

 

-----

(1) Il DL.gs 19.02.98 n. 51 ha disposto la soppressione, nell'ambito del titolo nel quale è inserito il presente articolo, della ripartizione interna in sezioni.

(2) L'articolo 39, L. 21.11.1991, n. 374, così afferma: 1. In tutte le disposizioni di legge in cui vengono usate le espressioni "conciliatore", "giudice conciliatore" e "vice conciliatore" ovvero "ufficio di conciliazione", queste debbono intendersi sostituite rispettivamente con le espressioni "giudice di pace" e "ufficio del giudice di pace".

 

 

 


 

Vetrina