Esecuzione provvisoria
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile. [codice procedura civile]
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO SECONDO. Del processo di cognizione - TITOLO PRIMO. Del procedimento davanti al tribunale - CAPO QUARTO. Dell'esecutorietà e della notificazione delle sentenze
Articolo 282
Esecuzione provvisoria

La sentenza di primo grado è provvisoriamente esecutiva tra le parti.

(1)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato così sostituito dall'art. 33, L. 26.11.1990, n. 353 con decorrenza dal 01.01.1993.

Ai sensi dell'art. 90, comma 2, L. 26.11.1990, n. 353 così come modificato dall'art. 9, comma 1, D.L. 18.10.1995, n. 432, convertito con modificazioni dalla L. 20.12.1995, n. 534, gli articoli 282, 283, 337, comma primo, e 431, commi quinto e sesto, del codice di procedura civile, come modificati dalla citata legge, si applicano ai giudizi iniziati dopo il 1 gennaio 1993, nonche' alle sentenze pubblicate dopo il 19 aprile 1995. Si riporta di seguito il testo previgente:

 "282. (Esecuzione provvisoria). Su istanza di parte, la sentenza appellabile può essere dichiarata provvisoriamente esecutiva tra le parti, con cauzione o senza, se la domanda è fondata su atto pubblico, scrittura privata riconosciuta o sentenza passata in giudicato, oppure se vi è pericolo nel ritardo.

L'esecuzione provvisoria deve essere concessa, sempre su istanza di parte, nel caso di sentenze che pronunciano condanna al pagamento di provvisionali o a prestazioni alimentari, tranne quando ricorrono particolari motivi per rifiutarla".

 

Vetrina