Giudice dell'esecuzione
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile [Codice procedura civile]
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO TERZO. Del processo di esecuzione - TITOLO SECONDO. Dell'espropriazione forzata - CAPO PRIMO. Dell'espropriazione forzata in generale - SEZIONE PRIMA. Dei modi e delle forme dell'espropriazione forzata in generale
Articolo 484
Giudice dell'esecuzione

L'espropriazione è diretta da un giudice.

La nomina del giudice dell'esecuzione è fatta dal presidente del tribunale, su presentazione a cura del cancelliere del fascicolo entro due giorni dalla sua formazione. (1)

[Nelle preture fornite di piu' magistrati la nomina e' fatta dal dirigente a norma del comma precedente.]. (2)

Si applicano al giudice dell'esecuzione le disposizioni degli articoli 174 e 175.

 

-----

(1) Il presente comma è stato così sostituito dall'art. 90, D.Lgs 19.02.1998, n. 51, in vigore dal 21.03.1998 con effetto dal 02.06.1999. Si riporta di seguito il testo previgente:

"Nei tribunali la nomina del giudice dell'esecuzione è fatta dal presidente, su presentazione a cura del cancelliere del fascicolo entro due giorni da che è stato formato."

(2) Il presente comma è stato abrogato dall'art. 90, D.Lgs 19.02.1998, n. 51, in vigore dal 21.03.98 con effetto dal 02.06.99.

 

Vetrina