Istanza
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile. [codice procedura civile]
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO QUARTO. Dei procedimenti speciali - TITOLO QUARTO. Dei procedimenti relativi all'apertura delle successioni - CAPO TERZO. Dell'inventario
Articolo 769
Istanza

Testo in vigore dal 31 ottobre 2025

L'inventario può essere chiesto al giudice di pace dalle persone che hanno diritto di ottenere la rimozione dei sigilli ed è eseguito dal cancelliere del giudice di pace o da un notaio designato dal defunto con testamento o nominato dal giudice di pace. (3)

L'istanza si propone con ricorso, nel quale il richiedente deve dichiarare la residenza o eleggere domicilio nel comune in cui ha sede il giudice di pace. (4)

Il giudice di pace provvede con decreto. (1)

Quando non sono stati apposti i sigilli, l'inventario può essere chiesto dalla parte che ne assume l'iniziativa direttamente al notaio designato dal defunto nel testamento ovvero, in assenza di designazione, al notaio scelto dalla stessa parte. (2)

 


-----

(1) Il presente comma è stato così modificato prima dagli artt. 106 e 110, D.Lgs 19.02.1998, n. 51 con decorrenza dal 21.03.1998 ed effetto dal 02.06.1999, e poi dall'art. 27, D.Lgs. 13.07.2017, n. 116 con decorrenza dal 31.10.2025, ai sensi di quanto indicato al comma 3, dell'art. 32 del medesimo decreto modificante. Si riporta di seguito il testo previgente:

"Il tribunale provvede con decreto.".

(2) Il presente comma è stato aggiunto dall'art. 13, D.L. 22.12.2011, n. 212 così come modificato dall'allegato alla legge di conversione L. 17.02.2012, n. 10 con decorrenza dal 21.02.2012.

(3) Il presente comma è stato così modificato prima dagli artt. 106 e 110, D.Lgs 19.02.1998, n. 51 con decorrenza dal 21.03.1998 ed effetto dal 02.06.1999 e poi dall'art. 27, D.Lgs. 13.07.2017, n. 116 con decorrenza dal 31.10.2025, ai sensi di quanto indicato al comma 3, delll'art. 32 del medesimo decreto modificante. Si riporta di seguito il testo previgente:

"L'inventario può essere chiesto al tribunale dalle persone che hanno diritto di ottenere la rimozione dei sigilli ed è eseguito dal cancelliere del tribunale o da un notaio designato dal defunto con testamento o nominato dal tribunale.".

(4) Il presente comma è stato così modificato prima dagli artt. 106 e 110, D.Lgs 19.02.1998, n. 51 con decorrenza dal 21.03.1998 ed effetto dal 02.06.1999 e poi dall'art. 27, D.Lgs. 13.07.2017, n. 116 con decorrenza dal 31.10.2025, ai sensi di quanto indicato al comma 3 delll'art. 32 del medesimo decreto modificante. Si riporta di seguito il testo previgente:

"L'istanza si propone con ricorso, nel quale il richiedente deve dichiarare la residenza o eleggere domicilio nel comune in cui ha sede il tribunale.".

Vetrina