Determinazione della data dell'udienza dibattimentale o del procedimento speciale
Disposizioni di attuazione del codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 5 agosto 1989, n. 182
Norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale [disposizioni attuative codice procedura penale]
Approvato con D.Lgs. 28.07.1989, n. 271

TITOLO PRIMO. Norme di attuazione - CAPO DODICESIMO. Disposizioni relative al procedimento davanti al tribunale in composizione monocratica
Articolo 160
Determinazione della data dell'udienza dibattimentale o del procedimento speciale

1. Ai fini dell'emissione del decreto di citazione a giudizio ovvero del decreto che dispone il giudizio a seguito di opposizione a decreto penale, la richiesta prevista dall'articolo 132 comma 2 e` proposta al presidentedel tribunale rispettivamente dal pubblico ministero o dal giudice per le indagini preliminari .                                                 

[2. Quando il pubblico ministero deve fissare l'udienza davanti al giudice per le indagini preliminari a norma degli articoli 556 comma 2, 557, 560 comma 2, 563 comma 2 del codice, l'individuazione della data dell'udienza è effettuata, su richiesta del pubblico ministero, dal presidente della
sezione dei giudici per le indagini preliminari ovvero, quando questa manchi, dal presidente del tribunale]. (1) (2) (3)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato così modificato dall'art. 214 D.Lgs. 19.02.1998 n. 51 "Norme in
materia di istituzione del giudice unico di primo grado", in vigore dal 21.03.1998, con effetto dal 06.06.1999. Si riporta di seguito il testo originario:

" 1. Ai fini dell'emissione del decreto di citazione a giudizio ovvero del decreto che dispone il giudizio a seguito di opposizione a decreto penale, la richiesta prevista dall'articolo 132 comma 2 e` proposta al pretore dirigente rispettivamente dal pubblico ministero o dal giudice per le indagini preliminari.                                                 
 2. Quando il pubblico ministero deve fissare l'udienza davanti al giudice per le indagini preliminari a norma degli articoli 556 comma 2, 557, 560 comma 2, 563 comma 2 del codice, l'individuazione della data dell'udienza è effettuata, su richiesta del pubblico ministero, dal presidente della sezione dei giudici per le indagini preliminari ovvero, quando questa manchi, dal pretore dirigente."        

(2) Il presente comma è stato abrogato dall'art. 54, L. 16.12.1999, n. 479 (G.U. 18.12.1999, n. 296).    

(3) L'intitolazione del capo al quale il presente articolo appartiene è stata così modificata dall'art. 213 della L. 16.06.1998, n. 188.

 

 


    
                                                 

Vetrina