Esecuzione della misura di sicurezza dell'allontanamento del cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea e di un suo familiare
Disposizioni di attuazione del codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 5 agosto 1989, n. 182
Norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale [disposizioni attuative codice procedura penale]
Approvato con D.Lgs. 28.07.1989, n. 271

TITOLO PRIMO. Norme di attuazione - CAPO QUINDICESIMO. Disposizioni relative alla esecuzione
Articolo 183 ter
Esecuzione della misura di sicurezza dell'allontanamento del cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea e di un suo familiare

1. L'allontanamento del cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea o di un suo familiare, di cui agli articoli 2, comma 1, lettera b), e 3, comma 2, [lettera a),] del decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30, e' disposto in conformita' ai criteri ed alle modalita' fissati dall'articolo 20 del medesimo decreto legislativo. (1) (2)


-----

(1) Il presente articolo inserito dall'art. 1, c. 4, L. 15.07.2009, n. 94 con decorrenza dal 08.08.2009 è stato così sostituito dall'art. 2 D.L. 23.06.2011, n. 89 con decorrenza dal 24.06.2011. Si riporta di seguito il testo previgente:

"(Esecuzione della misura di sicurezza dell'allontanamento del cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea). 1. L'allontanamento del cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea è disposto in conformità ai criteri e con le modalità fissati dall'articolo 20 del decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30. ".

(2) Le parole del presente comma riportate tra parentesi quadre sono state soppresse dall'art. 1, L. 06.08.2013, n. 97 (G.U. 20.08.2013, n. 194) con decorrenza 04.09.2013.

 

Vetrina