Dichiarazioni spontanee dell'imputato
Codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 ottobre 1988, n. 250
Codice procedura penale [codice procedura penale]
Approvato con D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447

LIBRO SETTIMO. Giudizio - TITOLO SECONDO. Dibattimento - CAPO SECONDO. Atti introduttivi
Articolo 494
Dichiarazioni spontanee dell'imputato

1. Esaurita l' esposizione introduttiva, il presidente informa l'imputato che egli ha facolta` di rendere in ogni stato del dibattimento le dichiarazioni che ritiene opportune, purche` esse si riferiscano all'oggetto dell'imputazione e non intralcino l' istruzione dibattimentale . Se nel corso delle dichiarazioni l'imputato non si attiene all'oggetto dell'imputazione, il presidente lo ammonisce e, se l'imputato persiste, gli toglie la parola. 

2. L' ausiliario riproduce integralmente le dichiarazioni rese a norma del comma 1, salvo che il giudice disponga che il verbale sia redatto in forma riassuntiva. 

 

 

                                                 

Vetrina