Prove utilizzabili ai fini della deliberazione
Codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 ottobre 1988, n. 250
Codice procedura penale [codice procedura penale]
Approvato con D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447

LIBRO SETTIMO. Giudizio - TITOLO TERZO. Sentenza - CAPO PRIMO. Deliberazione
Articolo 526
Prove utilizzabili ai fini della deliberazione

1.Il giudice non puo` utilizzare ai fini della deliberazione prove diverse da quelle legittimamente acquisite nel dibattimento. (2)

1 bis. La colpevolezza dell'imputato non può essere provata sulla base di dichiarazioni rese da chi, per libera scelta, si è sempre volontariamente sottratto all'esame da parte dell'imputato o del suo difensore. (1)

 

-----

(1) Il presente comma è stato aggiunto dall'art. 19, L. 01.03.2001, n. 63, con decorrenza dal 06.04.2001.

(2) Sono inammissibili le questioni di legittimità costituzionale degli artt. 525, comma 2, 526, comma 1, e 511 del codice di procedura penale, sollevate, in riferimento all’art. 111 della Costituzione, dal Tribunale ordinario di Siracusa con l’ordinanza indicata in epigrafe. (C.cost. 29.05.2019, n. 132, sentenza).

Vetrina