Ricorso del pubblico ministero
Codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 ottobre 1988, n. 250
Codice procedura penale [codice procedura penale]
Approvato con D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447

LIBRO NONO. Impugnazioni - TITOLO TERZO. Ricorso per cassazione - CAPO PRIMO. Disposizioni generali
Articolo 608
Ricorso del pubblico ministero

1. Il procuratore generale presso la corte di appello può ricorrere per cassazione contro ogni sentenza di condanna o di proscioglimento pronunciata in grado di appello o inappellabile. 

1-bis. Se il giudice di appello pronuncia sentenza di conferma di quella di proscioglimento, il ricorso per cassazione può essere proposto solo per i motivi di cui alle lettere a), b) e c) del comma 1 dell’articolo 606. (3)

2. Il procuratore della Repubblica presso il tribunale può ricorrere per cassazione contro ogni sentenza inappellabile, di condanna o di proscioglimento, pronunciata dalla corte di assise, dal tribunale o dal giudice per le indagini preliminari presso il tribunale.

3. [Il procuratore della Repubblica presso la pretura può proporre ricorso per cassazione contro ogni sentenza inappellabile, di condanna o di proscioglimento, pronunciata dal pretore o dal giudice per le indagini preliminari presso la pretura]. (1)

4. Il procuratore generale e il procuratore della Repubblica presso il tribunale possono anche ricorrere nei casi previsti dall'articolo 569 e da altre disposizioni di legge. (2)

-----

(1) Il presente comma è stato soppresso dall'art. 204, D.Lgs.19.02.1998, n. 51 "Norme in materia di istituzione del giudice unico di primo grado", in vigore dal 21 marzo 1998, con efficacia dal 19.07.1998, termine prorogato al 02.06.1999 dalla L. 16.06.1998, n. 188.

(2) Il presente comma è stato così sostituito dall'art. 204, D.Lgs.19.02.1998, n. 51 "Norme in materia di istituzione del giudice unico di primo grado", in vigore dal 21.03.1998, con efficacia dal 19.07.1998, termine prorogato al 02.06.1999 dalla L. 16.06.1998, n. 188. Si riporta di seguito il testo originario:

"4. Il procuratore generale, il procuratore della Repubblica presso il tribunale e il procuratore della Repubblica presso la pretura possono anche ricorrere nei casi previsti dall'articolo 569 e da altre disposizioni di legge." 

(3) Il presente comma è stato inserito dall'art. 1, comma 69, L. 23.06.2017, n. 103 con decorrenza dal 03.08.2017.

Vetrina