Efficacia della sentenza penale nel giudizio disciplinare
Codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 ottobre 1988, n. 250
Codice procedura penale [codice procedura penale]
Approvato con D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447

LIBRO DECIMO. Esecuzione - TITOLO PRIMO. Giudicato
Articolo 653
Efficacia della sentenza penale nel giudizio disciplinare

1. La sentenza penale irrevocabile di assoluzione [pronunciata in seguito a dibattimento] ha efficacia di giudicato nel giudizio per responsabilità disciplinare davanti alle pubbliche autorità quanto all'accertamento che il fatto non sussiste o che l'imputato non lo ha commesso. (1) (2) (3)

1-bis. La sentenza penale irrevocabile di condanna ha efficacia di giudicato nel giudizio per responsabilità disciplinare davanti alle pubbliche autorità quanto all'accertamento della sussistenza del fatto, della sua illiceità penale e all'affermazione che l'imputato lo ha commesso. (4)

-----

(1) La rubrica del presente articolo è stata così modificata dall'art. 1, L. 27.03.2001, n. 97, con decorrenza dal 06.04.2001. Si riporta di seguito il testo precedente alla modifica:

"Efficacia della sentenza penale di assoluzione nel giudizio disciplinare".

(2) Le parole tra parentesi quadre contenute nel presente comma sono state soppresse dall'art. 1, L. 27.03.2001, n. 97, con decorrenza dal 06.04.2001.

(3) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 1, L. 27.03.2001, n. 97, con decorrenza dal 06.04.2001. Si riporta di seguito il testo precedente alla modifica:

"1. La sentenza penale irrevocabile di assoluzione [pronunciata in seguito a dibattimento] ha efficacia di giudicato nel giudizio per responsabilità disciplinare davanti alle pubbliche autorità quanto all'accertamento che il fatto non sussiste o che l'imputato non lo ha commesso. "

(4) Il presente comma è stato aggiunto dall'art. 1, L. 27.03.2001, n. 97, con decorrenza dal 06.04.2001.

Vetrina