(Art. 100 Cod. Str.) Definizione delle targhe di immatricolazione, ripetitrici , di prova e di riconoscimento.
Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 dicembre 1992, n. 303 - Supplemento Ordinario , n. 134
Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada.
Approvato con D.P.R. 16.12.1992, n. 495

Titolo 3 - Dei veicoli Capo 3 - Veicoli a motore e loro rimorchi Sezione 3 - Documenti di circolazione e immatricolazione Paragrafo 2 - Targhe (Artt. 100 - 102 Codice della Strada)
Articolo 256
(Art. 100 Cod. Str.) Definizione delle targhe di immatricolazione, ripetitrici , di prova e di riconoscimento.
(Rubrica non ufficiale)

1. Agli effetti del presente regolamento, si definiscono targhe d`immatricolazione:

a) quelle posteriori ed anteriori degli autoveicoli, di cui all'articolo 100, comma 1, del codice;

b) quelle posteriori dei rimorchi, di cui all'articolo 100, comma 3, del codice;

c) quelle posteriori dei motoveicoli, di cui all'articolo 100, comma 2, del codice;

d) quelle posteriori delle macchine agricole semoventi, di cui all'articolo 113, comma 1, del codice;

e) quelle posteriori dei rimorchi agricoli, di cui all'articolo 113, comma 3, del codice;

f) quelle posteriori delle macchine operatrici semoventi, di cui all'articolo 114, comma 4, del codice;

g) quelle posteriori delle macchine operatrici trainate, di cui all'articolo 114, comma 4, del codice.

2. Si definiscono targhe ripetitrici:

a) quelle contenenti i dati di immatricolazione dei veicoli trainanti, di cui devono essere muniti posteriormente [i rimorchi ed] i carrelli appendice durante la circolazione, di cui all'articolo 100, comma 4, del codice; (5)

b) quelle contenenti i dati di immatricolazione dei veicoli trainanti, di cui devono essere muniti posteriormente le macchine agricole trainate, quando ricorrono le condizioni previste dall'articolo 113, comma 2, del codice;

c) quelle contenenti i dati di immatricolazione dei veicoli trainanti, di cui devono essere munite posteriormente le macchine operatrici trainate, di cui all'articolo 114, comma 4, del codice.

[3. Si definiscono targhe prova quelle di cui devono essere muniti posteriormente i veicoli in circolazione di prova, di cui all'articolo 98, comma 1, del codice.] (3)

4. Si definiscono targhe di riconoscimento:

a) quelle di cui devono essere munite le autovetture e gli autoveicoli ad uso promiscuo di cui all'articolo 131, comma 2, del codice;

b) quelle di cui devono essere muniti gli autoveicoli, i motoveicoli ed i rimorchi di cui all'articolo 134, comma 1, del codice;

c) i contrassegni di identificazione, di cui devono essere muniti i ciclomotori ai sensi dell'art. 97, comma 1, del codice.

4 bis. Fermo restando che anche ai fini dell'applicazione delle sanzioni previste dall'articolo 100, commi 11 e seguenti, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, i dati identificativi dei veicoli sono quelli stabiliti nell'appendice XII, alle targhe e' aggiunta la sigla di identificazione della provincia, come riportata nell'appendice XI al presente titolo. (2) (4)

(1)

 

-----

(1) Il presente articolo, è stato così modificato dall'art. 152, D.P.R. 16.09.1996, n. 610 (G.U. 04.12. 1996, n. 284, S.O. n. 212).

(2) Il presente comma è stato aggiunto dall'art. 1, D.P.R. 04.09.1998, n. 355.

(3) Il presente comma è stato abrogato dall'art. 4, D.P.R. 24.11.2001, n. 474 con decorrenza dal 14.02.2002.

(4) Le parole tra parentesi quadre contenute nella rubrica del presente comma, sono state abrogate dall'art. 4, D.P.R. 24.11.2001, n. 474 con decorrenza dal 14.02.2002.

(5) Le parole della presente lettera riportate tra parentesi quadre sono state soppresse dall'art. 2 D.P.R. 28.09.2012, n. 198 con decorrenza dal novantesimo giorno successivo al 07.12.2012.

Vetrina