(Art. 162 Cod. Str.) Caratteristiche colorimetriche, fotometriche e tecnologiche del segnale mobile di pericolo.
Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 dicembre 1992, n. 303 - Supplemento Ordinario , n. 134
Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada.
Approvato con D.P.R. 16.12.1992, n. 495

Titolo 5 - Norme di comportamento Paragrafo 3 - Arresti, soste e fermate dei veicoli (Artt. 157 -163 Codice della strada)
Articolo 359
(Art. 162 Cod. Str.) Caratteristiche colorimetriche, fotometriche e tecnologiche del segnale mobile di pericolo.

1. Il materiale retroriflettente, che, a norma dell'articolo 162, comma 2, del codice deve rivestire la faccia utile del segnale mobile di pericolo, deve avere coordinate tricromatiche per il materiale nuovo, nei colori bianco e rosso, che rientrano nelle zone del diagramma colorimetrico standard C.I.E. 1931 riportate nella tabella che segue. Il fattore di luminanza non deve essere inferiore al valore minimo prescritto, per i due colori, e riportato nella stessa tabella.

 

Colore

Coordinate dei 4 punti che delimitano le zone consentite nel diagramma colorimetrico C.I.E. 1931 (illuminante normalizzato D65, geometria 45/0)

Fattore di luminanza minimo

 

1

2

3

4

 

Bianco x

0,305

0,355

0,335

0,285

0,40

Bianco y

0,305

0,355

0,375

0,325

0,40

Rosso x

0,690

0,595

0,569

0,655

0,03

Rosso y

0,310

0,315

0,341

0,345

0,03

 

2. Il coefficiente areico di intensità luminosa del materiale rifrangente nuovo, deve avere, nei colori bianco e rosso, e per i vari angoli di divergenza e di illuminazione, valori non inferiori a quelli minimi prescritti e riportati nella tabella seguente:

 

Angolo di divergenza

Angolo di illuminazione

Coefficiente areico di intensità luminosa R` in cdx lux -1 x m -2

0,2

5

800

215

30

400

100

40

250

60

0,33

5

550

150

30

265

60

40

125

25

0,5

5

200

45

30

100

26

40

50

13

 

 

3. Il materiale rifrangente deve aderire perfettamente al supporto su cui è applicato senza punti di distacco.

Vetrina