Danni punitivi risarcibili anche in Italia. A.N.E.I.S. -Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione definiscono nuovo ruolo responsabilità civile

18/07/2017 10:46


A.N.E.I.S. - Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale, registra con viva soddisfazione la pronuncia, tanto attesa, delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione in materia di "danni punitivi".
Come noto, la giurisprudenza delle Corti di merito non ha mai manifestato una particolare attenzione a questo profilo risarcitorio, ritenendolo poco coerente, se non addirittura estraneo al nostro sistema giuridico. Rarissime, infatti, sono le pronunce che ne hanno timidamente affermato la legittimità, in applicazione alla norma di cui all'art. 96 comma 3° C.P.C.
Ora le Sezioni Unite "hanno cambiato registro" e con sentenza n. 16601 depositata il 5 Luglio 2017 hanno affermato il seguente e nuovo principio di diritto : ".nel vigente ordinamento, alla responsabilità civile non è assegnato solo il compito di restaurare la sfera patrimoniale del soggetto che ha subito la lesione, poiché sono interne al sistema la funzione di deterrenza e quella sanzionatoria del responsabile civile.".
Il risarcimento del danno potrà, quindi, essere aumentato con una somma equitativamente determinata dal giudice, nei casi in cui il giudice stesso ravvisi una condotta temeraria o di malafede in una delle parti in causa. La Suprema Corte intende così dare il suo contributo per scoraggiare sia il ricorso ingiustificato alla lite giudiziaria, sia l'ingiustificata resistenza alla lite stessa.
"Un efficace passo avanti verso una giustizia vera, che consentirà ai giudici di castigare le condotte di malafede e di abuso del diritto, posto che fare giustizia significa riportare in equilibrio la bilancia dei diritti, e quando una delle parti in causa (o anche prima della causa) dovesse assumere atteggiamenti giuridicamente indifendibili, la condanna potrà essere più severa e maggiore rispetto al danno concretamente causato". - Ha dichiarato il Presidente A.N.E.I.S. Giovanni Polato.