Daroma S.p.A. cresce con Mandarin Capital Partners e punta alla diffusione dei suoi marchi di caffè all'estero

17/01/2020 14:05


Daroma caffè, progetto imprenditoriale avviato cinque anni fa da Giulio Santin con l'obiettivo di creare la più importante torrefazione a servizio dei bar in Italia, cresce con il supporto del fondo Mandarin Capital Partners.

Con il closing, firmato questa mattina, Mandarin Capital Partners III (MCP III) ha acquisito una quota di maggioranza del capitale di Daroma S.p.A.

Per la realizzazione dell'operazione Daroma è stata assistita dall'avvocato Michele Scola, partner dello Studio Legale Scola di Torino. Mandarin è stata assistita per i profili legali dal partner Roberto Rio e dagli associati Elmar Zwick, Elisabetta Pero e Marta Chiaffonillo dello Studio LMCR, da Deloitte Transaction Services per la due diligence finanziaria, da Deloitte Studio Tributario per gli aspetti fiscali, da Goetzpartners per la business due diligence e da Tauw per la HSE due diligence. Fineurop Soditic ha svolto il ruolo di Debt Advisor, e lo studio Spada Partners con il partner Antonio Zecca ha agito in qualità di advisor finanziario. Banca Monte dei Paschi di Siena e Credit Agricole hanno finanziato l'operazione.

Grazie a questa operazione Daroma esordisce sul mercato con ricavi consolidati di circa 60 milioni di euro e ambisce a nuove e future acquisizioni nel settore, impegnandosi a concentrare la torrefazione ed il confezionamento del caffè nel sito di Castel Maggiore (BO) e la produzione di monoporzionato nel sito di Thiene (VI). L'impegno del gruppo è quello di consolidare ed incrementare, oltre ai settori di punta, il mercato estero, diffondendo i marchi su scala internazionale.

Daroma
Il progetto Daroma nasce dall'aspirazione dell'Ing. Giulio Santin, titolare del gruppo Encon, holding proprietaria, tra le varie società, di Soimar Group S.p.A., società di ingegneria multidisciplinare specializzata in impianti chiavi in mano, che spazia dal settore farmaceutico a quello della robotica. Nel 2015 Santin decide di piantare il primo seme di questo ambizioso progetto: l'acquisizione della Torrefazione Parenti in Bologna, una realtà industriale di piccole dimensioni operante a livello locale con un prodotto di alta qualità e con i marchi Mexico e Giovannini (brand storico dell'area romagnola sin dal 1926). Il progetto del gruppo Encon è quello di riunire marchi già radicati nelle varie zone del territorio nazionale, così da poter divenire in breve tempo "DAROMA caffè, il caffè dell'Italia". Negli anni successivi al 2016 la crescita prosegue tramite l'acquisizione dell'azienda detentrice di altri marchi quali Nori, Camilloni, Van Doren ed il più famoso a livello nazionale, il marchio Palombini, primo caffè della capitale, con oltre 1400 bar all'interno del perimetro del grande raccordo anulare, riconosciuto come "il caffè di Roma".

Vetrina