distrazione patrimoniale

Bancarotta fraudolenta patrimoniale e natura distrattiva di operazioni intragruppo

| 09/04/2018


In tema di bancarotta fraudolenta patrimoniale, per escludere la natura distrattiva di un'operazione intragruppo l'interessato deve domostrare l'esistenza di un vantaggio compensativo.

Decisione: Sentenza n. 47834/2017 Cassazione Penale - Sezione V

Massima: In tema di bancarotta fraudolenta patrimoniale, per escludere la natura distrattiva di un'operazione infragruppo non è sufficiente allegare tale natura intrinseca, dovendo invece l'interessato fornire l'ulteriore dimostrazione del vantaggio compensativo ritratto dalla società che subisce il depauperamento in favore degli interessi complessivi del gruppo societario cui essa appartiene.
Ove si accerti che l'atto compiuto dall'amministratore non risponda all'interesse della società ed abbia determinato un danno al patrimonio sociale, è onere dello stesso amministratore dimostrare l'esistenza di una realtà di gruppo, alla luce della quale quell'atto assuma un significato diverso, sì che i benefici indiretti della società fallita risultino non solo effettivamente connessi ad un vantaggio complessivo del gruppo, ma altresì idonei a compensare efficacemente gli effetti immediati negativi dell'operazione compiuta, di guisa che nella ragionevole previsione dell'agente non sia capace di incidere sulle ragioni dei creditori della società.

Osservazioni.
Il Collegio ha precisato che, nel caso oggetto di decisione, l'imputato non ha allegato «la esistenza dei dedotti vantaggi compensativi nella operazione negoziale e finanziaria sopra descritta in premessa, giacché, per quanto già sopra osservato, per escludere la natura distrattiva di un'operazione infragruppo non è sufficiente allegare tale natura intrinseca, dovendo invece l'interessato fornire l'ulteriore dimostrazione del vantaggio compensativo ritratto dalla società che subisce il depauperamento in favore degli interessi complessivi del gruppo societario cui essa appartiene».
Spetta quindi all'imputato dimostrare l'esistenza e la portata del vantaggio compensativo.

Giurisprudenza rilevante.
Cass. 16206/2017
Cass. 46689/2016
Cass. 30333/2016
Cass. 49787/2013
Cass. 32469/2013
Cass. 29036/2012
Cass. 48518/2011
Cass. 48518/2011
Cass. 1137/2008
Cass. 41293/2008
Cass. 36764/2006

Disposizioni rilevanti.
REGIO DECRETO 16 marzo 1942, n. 267
Disciplina del fallimento, del concordato preventivo, dell'amministrazione controllata e della liquidazione coatta amministrativa

Vigente al: 25-03-2018
Art. 216 - Bancarotta fraudolenta

Art. 219 - Circostanze aggravanti e circostanza attenuante

Art. 223 - Fatti di bancarotta fraudolenta

Codice civile
Vigente al: 25-03-2018

Art. 2497 - Responsabilità

Art. 2634 - Infedeltà patrimoniale

Vetrina